Oliogustando - cene con l'olio extravergine di oliva

oliogustando-2017-6

OliOnostrum - Abbazia di Badia a Ruoti (Bucine) 30 Novembre 2017 ore 17.00

LocandinaBucine 30 nov

Proposta di progetto integrato di Filiera con capofila Strada del Vino Terre di Arezzo - Audizione pubblica

PROPOSTA DI PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA CON CAPOFILA LA STRADA DEL VINO TERRE DI AREZZO

Titolo del progetto “V.IN.O - Valorizzazione, Innovazione, Origine”

LaRegione Toscana ha pubblicato sul Bollettino Regionale, il 19 luglio 2017 5 il Decreto 30giugno 2017, n. 9741. (Regolamento (UE) n. 1305/2013. Programma di sviluppo rurale della Regione Toscana 2014-2020. Approvazione del bando dei criteri e delle modalità di presentazione dei “Progetti Integrati di Filiera” Agroalimentare (in breve PIF) per l’annualità 2017.

Nel rispetto del bando citato, l’AssociazioneSTRADA DEL VINO TERRE DI AREZZOcon sede legale inPiazza della Libertà, 3;52100–Arezzo, si candida in qualità di Capofila di progetto filiera vitivinicola, proponendosi di organizzare un progetto volto alla valorizzazione dei prodotti tipici (vino) del territorio rappresentato, raggruppando e favorendo l’adesione delle aziende produttrici.

Il bando definisce le caratteristiche principali del PIF, tra cui l’adesione di soggetti che vengono suddivisi in

Beneficiari Diretti, coloro che devono realizzare investimenti strutturali e tecnologici o di innovazione di varia natura e saranno direttamente beneficiari di un contributo in conto capitale al termine dell’istruttoria di valutazione

Beneficiari Indiretti, sono soggetti privati o pubblici operanti in tutti i comparti connessi con la produzione e la tematica della filiera, che convinti delle buone strategie del progetto PIF, vi aderiscono senza avere l’obbligo di effettuare investimenti (obbligo di possedere il fascicolo Aziendale sul sistema informatico di ARTEA).

Il documento che elenca tutti i soggetti aderenti al progetto PIF è “lACCORDO DI FILIERA”. La sottoscrizione da parte dei soggetti aderenti al progetto è obbligatoria sia per i beneficiari diretti che per i beneficiari indiretti.

Per raggiungere gli scopi e le finalità, il presente PIF intende mettere in atto le seguenti strategie:

  1. FAVORIRE I PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE (Investimenti materiali riferiti alla realizzazione di strutture per la trasformazione – Misura 4.2.1 - Misura 4.1.3);
  2. EFFICENTARE I PROCESSI PRODUTTIVI IN CAMPO, MEDIANTE IL SUPPORTO DI MISURE INNOVATIVE (investimenti materiali riferiti alla produzione primaria in campo – Misura 4.1.3 – Misura 16.2);
  3. FAVORIRE LO SVILUPPO DI TECNOLOGIE PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI (Misura 4.2.1 – Misura 4.1.5)
  4. FAVORIRE LA COMMERCIALIZZAZIONE DEL PRODOTTO NEI CANALI TRADIZIONALI (G.D.O. e HO.RE.CA – Rete di Imprese 16.3);
  5. STRATEGIA COMUNE, QUESTA COLLOCATA SOTTO UN UNICO DENOMINATORE, CON L’INTENTO DI PROMUOVERE E COMMERCIALIZZARE I PRODOTTI DEL TERRITORIO (Rete di Imprese Misura 16.3 – Misura 1.2);

Il capofila, il quale agisce con la propria struttura nell’area di produzione e pertanto i soggetti aderenti a tale progetto PIF si vedranno impegnati nella realizzazione di investimenti attuati dai singoli componenti del PIF, mediante la compilazione della scheda di adesione e la sottoscrizione di un “ACCORDO DI FILIERA” vincolante fin d’ora per tutti gli aderenti al progetto.

Si propongono i seguenti limiti generali per l’adesione:

  1. essere un produttore operante nel territorio di produzione, tutelato e rappresentato dall’ associazione Strade del Vino Terre di Arezzo, ilquale produce (materia prima e/o trasformati) all’interno della provincia di Arezzo;
  2. essere associato all’associazione STRADA DEL VINO TERRE DI AREZZO;
  3. aver prodotto materia prima e/o trasformati negli ultimi 5 anni;
  4. per l’efficacia della filiera e per i vincoli posti dal bando, con l’adesione si accetta di mantenere gli accordi di filiera validi per almeno 5 anni;
  5. le Imprese aderenti si devono impegnare a vendere/conferire il prodotto presso i punti vendita organizzati e gestiti dall’associazione LA STRADA DEL VINO TERRE DI AREZZO per almeno 5 anni.
  6. Gli investimenti devono orientarsi prevalentemente alla trasformazione/commercializzazione del prodotto.

Si chiede a tutti coloro che intendano aderire alla presente filiera di dare comunicazione di adesione irrevocabile mediante la compilazione del modulo di adesione (disponibile sul sito www.stradadelvino.arezzo.it) nelle modalità previste, entro e non oltre Venerdì 17/11/2017.

Visti tempi di scadenza per la presentazione del PIF fissati al 01/12/2017 ore 13, si è fissata una audizione pubblica di presentazione del presente PIF, per il giorno Giovedì 16 Novembre alle ore 13,30 in Via Ricasoli 38/40 52100 Arezzo, durante il quale saranno esposti nello specifico sia le strategie di progetto, i limiti, il bando e il proponente.

Il presente documento viene pubblicato sul sito della Confederazione Italiana Agricoltori (www.ciatoscana.eu), sul sito del Capofila (www.stradadelvino.arezzo.it)e su un quotidiano a tiratura regionale.

Manifestazione di interesse

Cene del Gusto - La Ferriera (Loro Ciuffenna) 30 Novembre 2017

Ferriera 30 nov

Save the date - Degustazione sinestetica "I Grandi di Arezzo" - 25 Novembre 2017

degustazione sala grandi Récupéré-01

E per chi viene da fuori Arezzo, speciali pacchetti e servizi personalizzati. Maggiori dettagli qui >>>>>

Leggi tutto...

Cene del Gusto - Oca Satolla (Vitereta - Laterina) 23 Novembre 2017

Oca satolla 23 nov

"Cene del Gusto" - Dal 5 ottobre al 30 Novembre 2017

"Cene del Gusto" - Dal 5 ottobre al 30 Novembre 2017

StradaVinoArezzo PROMO web

 

I menù e costi consultabili qui : Cene del Gusto 2017

Corso Avvicinamento al Vino - inizio 21 Novembre 2017

Loghi SdV e AIS 2017

Strada del Vino Terre di Arezzo
in collaborazione con Ais Delegazione di Arezzo
presentano



CORSO DI AVVICINAMENTO AL VINO

Calendario lezioni: 21 / 28 Novembre - 5 / 12 / 19 Dicembre 2017

Leggi tutto il programma qui >>>>>

Leggi tutto...

Progetto TOSCANA WINE ARCHITECTURE

Logo WA

Toscana Wine Architecture è un circuito di 25 cantine d’autore e di design, firmate dai grandi maestri dell’architettura contemporanea. Veri e propri templi del vino progettati da nomi come Mario Botta, Renzo Piano e Tobia Scarpa. Edifici bellissimi, perfettamente integrati con il paesaggio circostante, cui sono associate tecnologie all’avanguardia nella costruzione e produzione. Ad esse si affiancano poi cantine che ospitano installazioni artistiche e che hanno sviluppato rapporti interessanti con l'arte moderna, creando un sistema culturale e produttivo vitale e innovativo. Tutte le 25 cantine hanno aperto i battenti a visite e degustazioni. 

http://www.turismo.intoscana.it/site/it/wine-architecture/

Cantine schermata

 

Strada del Vino Terre di Arezzo partecipa al progetto con due realtà:

 

Logo Pomaio

 

PODERE DI POMAIO (Loc. Pomaio - Arezzo) 

http://www.turismo.intoscana.it/site/it/wine-architecture/dettaglio/Podere-di-Pomaio-due-anime-racchiuse-in-un-unico-luogo/

 

Logo nuovo Borro

IL BORRO (Loc. San Giustino Valdarno - Loro Ciuffenna) 

http://www.turismo.intoscana.it/site/it/wine-architecture/dettaglio/Il-Borro-vini-e-grandi-nomi-della-storia-dellarte/

 

ATTENZIONE - Orari accesso Ztl Arezzo

ATTENZIONE - Orari accesso Ztl Arezzo

ztl

Informiamo che dal 24 Ottobre 2016 sarà possibile accedere con autovetture presso la sede della Strada del Vino Terre di Arezzo (posta in ZTL A) SOLO nel seguente orario:

dalle ore 12,00 alle 17,00.

Per qualsiasi altro accesso in orari diversi, è necessario richiedere (a pagamento) il permesso di transito in ztlA presso l'apposito sportello in Via Sette Ponti, 66 ad Arezzo (di fianco alla Motorizzazione).

Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Cliccando OK o proseguendo la navigazione acconsenti al loro impiego. Informativa Cookies