Filtro
  • Menù di Capodanno 2018 nelle Terre di Arezzo

    Proposte per i menù di Capodanno 2018 nelle Terre di Arezzo:

    capodannobg-810x506

  • La Ferriera (Loro Ciuffenna) organizza Cene Aziendali

    cene aziendali ferriera

  • I menù di NATALE 2018 nelle Terre di Arezzo

    I menù di NATALE 2018 nelle Terre di Arezzo 

    pranzo-di-natale-al-ristorante

  • PROMO NATALE 2018 - BALDETTI

    baldetti natale 18

    I nostri contatti:
    Azienda Agricola BALDETTI ALFONSO
    Loc. Pietraia 71/a - 52044 Cortona (Ar) - Italia -
    Tel.+39057567077
    info@baldetti.com - www.baldetti.com
    Facebook :azienda.baldetti@facebook.com
    azienda.baldetti (Skype)
    I nostri orari di apertura sono dal lunedì al venerdì: 08.30/17.30, sabato e domenica previo appuntamento telefonico.

  • Cantine Aperte a Natale a Buccia Nera - 9 Dicembre 2018 15.00/20.00

    Buccia 9 dic

  • Fiera di Santa Caterina - Monte San Savino 24/25 Novembre 2018

    santa caterina 2018

  • Conferenza "Gli effetti ed i metodi di utilizzo della Zeolite" - Arezzo 6 Dicembre 2018

    zeolite 6 dicembre

  • Strada del Vino Terre di Arezzo giovedì 15 e venerdì 16 Novembre si sposterà ad Arezzo Fiere e Congressi per la fiera Agri@Tour

    agri2018

    Strada del Vino Terre di Arezzo giovedì 15 e venerdì 16 Novembre si sposterà ad Arezzo Fiere e Congressi per la fiera Agri@Tour. L'ufficio riprenderà il consueto orario a partire da lunedì 19 Novembre.

  • OliOnostrum biodiversità e innovazione per un olio EVO di qualità - Firenze 6 Dicembre 2018

    Olionostrum Georgofili

  • "Eccellenze della Valdambra" 2 dicembre 2018 Comune di Bucine

    Bucine 2 dicembre

  • Proposte per il menù di NATALE nelle Terre di Arezzo

    pranzo-di-natale-al-ristorante

    Le proposte per il menù di NATALE nelle Terre di Arezzo:

     

    Ristorante Minerva (Arezzo):

    https://www.facebook.com/events/144446652984514/ 

     

    Ristorante Belvedere (Monte San Savino):

    https://www.facebook.com/events/186704991886290/

     

     Ristorante Lancia d'Oro (Arezzo): 

    https://www.facebook.com/events/523597798002327/

     

     Osteria dell'Oca Satolla (Vitereta): 

    http://www.ocasatolla.it/Pranzo_di_Natale.html

     

    Ristorante Logge Vasari (Arezzo): 

    https://www.facebook.com/events/912510215571304/

     

    Ristorante Lo Strettoio (Pian di Chena - Laterina): 

    https://www.facebook.com/Lo-Strettoio-749606121843604/

     

    Ristorante La Ferriera (Loro Ciuffenna): 

    https://www.facebook.com/events/546480339032947/

  • Idee regalo dell'Az. Agr. Baldetti Alfonso

    Baldetti 2017

  • Oliogustando - Logge Vasari (Arezzo) 1 dicembre

    menu 1 dicembre

    Le aziende presenti

     

    palleetichetta             fraternitaetichetta

  • Oliogustando - cene con l'olio extravergine di oliva

    oliogustando-2017-6

  • OliOnostrum - Abbazia di Badia a Ruoti (Bucine) 30 Novembre 2017 ore 17.00

    LocandinaBucine 30 nov

  • Proposta di progetto integrato di Filiera con capofila Strada del Vino Terre di Arezzo - Audizione pubblica

    PROPOSTA DI PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA CON CAPOFILA LA STRADA DEL VINO TERRE DI AREZZO

    Titolo del progetto “V.IN.O - Valorizzazione, Innovazione, Origine”

    LaRegione Toscana ha pubblicato sul Bollettino Regionale, il 19 luglio 2017 5 il Decreto 30giugno 2017, n. 9741. (Regolamento (UE) n. 1305/2013. Programma di sviluppo rurale della Regione Toscana 2014-2020. Approvazione del bando dei criteri e delle modalità di presentazione dei “Progetti Integrati di Filiera” Agroalimentare (in breve PIF) per l’annualità 2017.

    Nel rispetto del bando citato, l’AssociazioneSTRADA DEL VINO TERRE DI AREZZOcon sede legale inPiazza della Libertà, 3;52100–Arezzo, si candida in qualità di Capofila di progetto filiera vitivinicola, proponendosi di organizzare un progetto volto alla valorizzazione dei prodotti tipici (vino) del territorio rappresentato, raggruppando e favorendo l’adesione delle aziende produttrici.

    Il bando definisce le caratteristiche principali del PIF, tra cui l’adesione di soggetti che vengono suddivisi in

    Beneficiari Diretti, coloro che devono realizzare investimenti strutturali e tecnologici o di innovazione di varia natura e saranno direttamente beneficiari di un contributo in conto capitale al termine dell’istruttoria di valutazione

    Beneficiari Indiretti, sono soggetti privati o pubblici operanti in tutti i comparti connessi con la produzione e la tematica della filiera, che convinti delle buone strategie del progetto PIF, vi aderiscono senza avere l’obbligo di effettuare investimenti (obbligo di possedere il fascicolo Aziendale sul sistema informatico di ARTEA).

    Il documento che elenca tutti i soggetti aderenti al progetto PIF è “lACCORDO DI FILIERA”. La sottoscrizione da parte dei soggetti aderenti al progetto è obbligatoria sia per i beneficiari diretti che per i beneficiari indiretti.

    Per raggiungere gli scopi e le finalità, il presente PIF intende mettere in atto le seguenti strategie:

    1. FAVORIRE I PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE (Investimenti materiali riferiti alla realizzazione di strutture per la trasformazione – Misura 4.2.1 - Misura 4.1.3);
    2. EFFICENTARE I PROCESSI PRODUTTIVI IN CAMPO, MEDIANTE IL SUPPORTO DI MISURE INNOVATIVE (investimenti materiali riferiti alla produzione primaria in campo – Misura 4.1.3 – Misura 16.2);
    3. FAVORIRE LO SVILUPPO DI TECNOLOGIE PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI (Misura 4.2.1 – Misura 4.1.5)
    4. FAVORIRE LA COMMERCIALIZZAZIONE DEL PRODOTTO NEI CANALI TRADIZIONALI (G.D.O. e HO.RE.CA – Rete di Imprese 16.3);
    5. STRATEGIA COMUNE, QUESTA COLLOCATA SOTTO UN UNICO DENOMINATORE, CON L’INTENTO DI PROMUOVERE E COMMERCIALIZZARE I PRODOTTI DEL TERRITORIO (Rete di Imprese Misura 16.3 – Misura 1.2);

    Il capofila, il quale agisce con la propria struttura nell’area di produzione e pertanto i soggetti aderenti a tale progetto PIF si vedranno impegnati nella realizzazione di investimenti attuati dai singoli componenti del PIF, mediante la compilazione della scheda di adesione e la sottoscrizione di un “ACCORDO DI FILIERA” vincolante fin d’ora per tutti gli aderenti al progetto.

    Si propongono i seguenti limiti generali per l’adesione:

    1. essere un produttore operante nel territorio di produzione, tutelato e rappresentato dall’ associazione Strade del Vino Terre di Arezzo, ilquale produce (materia prima e/o trasformati) all’interno della provincia di Arezzo;
    2. essere associato all’associazione STRADA DEL VINO TERRE DI AREZZO;
    3. aver prodotto materia prima e/o trasformati negli ultimi 5 anni;
    4. per l’efficacia della filiera e per i vincoli posti dal bando, con l’adesione si accetta di mantenere gli accordi di filiera validi per almeno 5 anni;
    5. le Imprese aderenti si devono impegnare a vendere/conferire il prodotto presso i punti vendita organizzati e gestiti dall’associazione LA STRADA DEL VINO TERRE DI AREZZO per almeno 5 anni.
    6. Gli investimenti devono orientarsi prevalentemente alla trasformazione/commercializzazione del prodotto.

    Si chiede a tutti coloro che intendano aderire alla presente filiera di dare comunicazione di adesione irrevocabile mediante la compilazione del modulo di adesione (disponibile sul sito www.stradadelvino.arezzo.it) nelle modalità previste, entro e non oltre Venerdì 17/11/2017.

    Visti tempi di scadenza per la presentazione del PIF fissati al 01/12/2017 ore 13, si è fissata una audizione pubblica di presentazione del presente PIF, per il giorno Giovedì 16 Novembre alle ore 13,30 in Via Ricasoli 38/40 52100 Arezzo, durante il quale saranno esposti nello specifico sia le strategie di progetto, i limiti, il bando e il proponente.

    Il presente documento viene pubblicato sul sito della Confederazione Italiana Agricoltori (www.ciatoscana.eu), sul sito del Capofila (www.stradadelvino.arezzo.it)e su un quotidiano a tiratura regionale.

    Manifestazione di interesse

  • Cene del Gusto - La Ferriera (Loro Ciuffenna) 30 Novembre 2017

    Ferriera 30 nov

  • "L'Olio Novo 2017" - Civitella in Val Di Chiana 17/18/26 Novembre e 2 Dicembre 2017

    IMG-20171103-WA0001

  • Le guide del vino 2017, ecco le etichette di Arezzo al top (Articolo di Mattia Cialini - Arezzonotizie.it

    Cover guide 2017

     

    Le guide del vino 2017, ecco le etichette di Arezzo al top

    Articolo di Mattia Cialini – Arezzonotizie.it

    http://www.arezzonotizie.it/economia/le-guide-2017-del-vino-ecco-le-etichette-di-arezzo-al-top/

    Tante voci, migliaia di schede tecniche compilate, un’infinità di assaggi. E come si posiziona Arezzo in questo mare magnum di recensioni? Il vino aretino guadagna terreno, anche se, per ragioni di spazio, si darà conto dei prodotti che hanno ottenuto i punteggi più alti.

    Con l’approssimarsi della fine dell’anno si completa il quadro delle classifiche del vino proposte da settimanali, riviste specializzate, annuari. Tante voci, migliaia di schede tecniche compilate, un’infinità di assaggi. E come si posizionaArezzoin questo mare magnum di recensioni? Il vino aretino guadagna terreno, anche se, per ragioni di spazio, si darà conto dei prodotti che hanno ottenuto i punteggi più alti. Ma prima occorre una debita premessa, la stessa delloo scorso anno.

    Tempo d’autunno, tempo di vino. E tempo di classifiche del vino. Le graduatorie – come sempre – dividono: innescano polemiche laddove ci sono misurazioni oggettive, figuriamoci quando la valutazione è affidata al giudizio personale di un “esperto”. Ma l’attenzione per il mondo enoico di fasce sempre più ampie di popolazione, rende le classifiche strumenti in grado di orientare il mercato del consumo. Chi le stila ha in mano un potere crescente e deve fare i conti con altri attori in gioco: chi produce il vino, chi lo promuove, chi lo commercia. Nel migliore dei mondi possibili, il critico non è influenzato da altri fattori se non il suo giudizio. Ma ipotizzando che tutti i critici siano onesti, questi rimangono persone con (anche pur minimi) pregiudizi. In definitiva, fallibili. A ciò, si aggiungono ulteriori variabili. Uno: è difficile poter confrontare tra loro vini di tipologie tanto diverse tra loro (bianchi fermi, spumanti, rossi secchi, passiti, fortificati, orange wine…). Due: i parametri di giudizio sono in continua evoluzione (perché lo stesso mondo-vino è in continua evoluzione). Tre: molte cantine – consapevoli del proprio percorso di qualità e, magari, forti di un mercato radicato -, cercano di abbandonare il circuito dei concorsi, dei premi, degli attestati. Quattro: pure se una cantina è recensita, non lo sono tutti i suoi prodotti, così molte perle rimangono dimenticate.

    Insomma, le graduatorie sono inutili? Certo che no. Chi le compila è preparato, competente e (fino a prova contraria) onesto. Le classifiche vanno prese per quel che sono: un giudizio, non verità assoluta. In più, le recensioni delle guide sono (di solito) suddivise tra redazioni di degustatori, il voto finale è una media, a tutela ulteriore dell’onestà. ma in definitiva il vino giusto lo sceglie il consumatore: informandosi (con le classifiche, ma non solo), assaggiando e, magari, visitando le cantine.

    Ed ecco come si posiziona Arezzo nelle maggiori guide di settore per il 2017. All’appello mancano quella di Luca Maroni e Doctor Wine di Daniele Cernilli.

     

    VITAE

    Il “best of” aretino della nuova guida Vitae dell’Associazione italiana sommelier è composto da cinque bottiglie, tra grandi conferme, ritorni e novità. L’eccellenza delle etichette si traduce, per l’Ais, nell’assegnazione di 4 tralci su 4 , la Toscana può contare su 83 prodotti classificati con con il massimo punteggio. La parte del leone la fanno aree dalle denominazioni dalla tradizione consolidata come Montalcino (17 etichette) Chianti classico (7), Montepulciano e Bolgheri (6). La provincia di Arezzo si difende con 5 prodotti.

    I 4 tralci

    Cortona Syrah – Stefano Amerighi (Cortona)

    Il Borro 2013 – Tenuta Il Borro (Loro Ciuffenna)

    Il Caberlot 2013 – Il Carnasciale (Bucine)

    Oreno 2013 – Tenuta Sette Ponti (Castiglion Fibocchi)

    Podere della Civettaja Pinot Nero 2013 – Podere della Civettaja (Pratovecchio)

     

    VERONELLI

    Le super tre stelle

    2.618 Cabernet Franc 2013 – Leuta (Cortona)

    Cortona Vin Santo 2005 – Leuta (Cortona)

    Il Borro 2013 – Tenuta Il Borro

    Il Caberlot 2013 – Il Carnasciale

    Oreno 2013 – Tenuta Sette Ponti

     

    GAMBERO ROSSO

    I tre bicchieri

    Cortona Syrah Il Bosco 2012 – Tenimenti Luigi d’Alessandro

    Podere della Civettaja Pinot Nero 2013 – Podere della Civettaja

    Valdarno di Sopra Galatrona 2013 – Petrolo

    Valdarno di Sopra Sangiovese Superiore Vigna dell’Impero 2013 – Tenuta Sette Ponti

     

    GUIDA L’ESPRESSO

    I 100 vini da conservare

    Il Caberlot 2013 – Il Carnesciale

     

    BIBENDA

    I 5 Grappoli

    Valdarno di Sopra Galatrona 2013 – Petrolo 2013

    Cortona Syrah Il Bosco 2012 – Tenimenti D’Alessandro

    Oreno 2013 – Tenuta Sette Ponti

     

    VINI BUONI D’ITALIA

    Le corone

    Valdarno di Sopra Sangiovese Bòggina 2014 – Petrolo

    Golden star

    Valdarno di Sopra Sangiovese Superiore Vigna dell’Impero 2013 – Tenuta Sette Ponti

  • Idee per Natale 2016 Azienda Alfonso Baldetti (Cortona)

    Baldetti Natale 2016

  • Oliogustando al Ristorante Belvedere (Monte San Savino) 16 Marzo 2017

    ULTIMO APPUNTAMENTO DA NON PERDERE CON

    OLIOGUSTANDO - 16 MARZO 2017 Ore 20,30

    Belvedere 16 MAR

    Doccia e Fraternita

  • Oliogustando al Ristorante Il Goccino (Lucignano) 9 Marzo 2017

    OLIOGUSTANDO - 9 MARZO 2017 Ore 20,30

    Goccino 9 MAR

    Tunia e Fonte Veneziana

  • Oliogustando al Ristorante La Nena (Anghiari) 2 Marzo 2017

    OLIOGUSTANDO - 2 MARZO 2017 Ore 20,30

    Nena 2 MAR

    Villa La Ripa e Giannini

  • Oliogustando al Ristorante Minerva (Arezzo) 23 Febbraio 2017

    OLIOGUSTANDO - 23 FEBBRAIO 2017 Ore 20,30

    Minerva 23 FEB

    Mezzetti e Santa Vittoria

  • Oliogustando al Ristorante La Balestra (Sansepolcro) 16 Febbraio 2017

    OLIOGUSTANDO - 16 FEBBRAIO 2017 Ore 20,30

    Balestra 16 FEB

    Fonte Veneziana e Faggeto

  • Oliogustando al Castello di Valenzano (Subbiano) 9 Febbraio 2017

    OLIOGUSTANDO - 9 FEBBRAIO 2017 Ore 20,30

    Valenzano 9 FEB

    Villa La Ripa e Palle

  • Oliogustando al Ristorante Lancia d'Oro (Arezzo) 2 Febbraio 2017

    OLIOGUSTANDO - 2 FEBBRAIO 2017 Ore 20,30

    Lancia 2 FEB

    Pineta e Fraternita

  • Oliogustando al Ristorante Il Borghetto (Sansepolcro) 26 Gennaio 2017

    OLIOGUSTANDO - 26 GENNAIO 2017 Ore 20,30

    Borghetto 26 GEN

    Sanbuchi e San Fabiano

  • Oliogustando all'Osteria Da Giovanna (Arezzo) 19 Gennaio 2017

    OLIOGUSTANDO - 19 GENNAIO 2017 Ore 20,30

    Da Giovanna 19 GEN

    Buccia Nera e Baracchi

  • Oliogustando al Ristorante Fiorentino (Sansepolcro) 12 Gennaio 2017

    OLIOGUSTANDO - 12 GENNAIO 2017 Ore 20,30

    Firentino 12 GEN

    Sambuchi e Palle

Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Cliccando ACCETTA acconsenti al loro impiego. Per maggiori informazioni leggete la nostra Informativa Cookies e Privacy Policy Informativa Cookies e Privacy Policy