Raccolta dei tappi di sughero presso la Strada del Vino Terre di Arezzo

sughero_provaRaccolta dei tappi di sughero presso la Strada del Vino Terre di Arezzo


Il progetto “Etico” dei Tappi in sughero


Perché buttare nella spazzatura una materia preziosa come il sughero? I tappi in sughero si raccolgono e si riciclano grazie ad “Etico”, il box che mette in circolo l’amore per la natura, un progetto ideato dall’azienda coneglianese Amorim Cork Italia, leader nazionale nella vendita di tappi in sughero.


Avviato con successo lo scorso giugno nel Veneto, il progetto sbarca nel ns territorio grazie alla Strada del Vino Terre di Arezzo che sposa totalmente  la causa!
La Strada, presso il proprio ufficio di via Ricasoli, fungerà infatti da centro di raccolta di tappi per tutti i cittadini "sensibili", distribuirà inoltre un vero e proprio kit per la raccolta dei tappi usati o di scarto tra le cantine e i ristoratori che lo vorranno – spiega il Presidente Cristiano Cini e sottolinea come il progetto abbia visto l’adesione entusiastica di numerosi altri attori importanti, come Ais delegazione Arezzo, Associazione Cuochi aretini e l'associazione Ragazzi Speciali onlus.


 “Anche in occasione di corsi e manifestazioni - commenta Massimo Rossi Delegato Ais - sarà attivata la raccolta e saranno senisbilizzati i partecipanti affinchè si diffonda questa buona abitudine”.
Il progetto si chiama “etico” non solo perché promuove una sensibilità ecologica ma anche perché riesce a far coincidere con la raccolta anche una destinazione benefica del ricavato dalla vendita del tappi usati: l'incasso sarà infatti devoluto  all'associazione “Ragazzi speciali onlus” per contribuire alla creazione di un laboratorio per la trasformazione di prodotti tipici locali all'interno del progetto “mani in pasta” che nasce per creare occupazione utile a ragazzi diversamente abili. La presidente Sara Rapini sottolinea l'entusiasmo con il quale l'associazione, più che beneficiaria sarà parte attiva del progetto divulgandolo tramite i propri canali ed eventi.
La preferenza per i tappi in sughero al posto delle alternative in plastica, alluminio o vetro, non è solo una questione di scelte di packaging, ma di salvaguardia di una risorsa naturale troppo preziosa da gettare nella spazzatura e che può avere una miriade di applicazioni di riciclo, dalla bioedilizia al design.
Quello che non tutti sanno - sottolinea Galantini di Amorim- è infatti che il sughero è ricavato dalla corteccia di una quercia (Quercus suber) che vive solo ed esclusivamente nell’area del Mediterraneo, in particolare Portogallo, Spagna, Francia, Italia (Sardegna) e nord Africa. Le foreste da sughero sono un habitat naturale per numerosissime specie animali e vegetali che in sua assenza rischierebbero l’estinzione, sono una preziosa opportunità lavorativa per gli abitanti delle zone interessate e sono anche una vera e propria barriera contro l’avanzare del deserto. L’attività della decortica, poi, non è – come pensano alcuni – dolorosa per la pianta, anzi. Come avviene con la tosatura di una pecora, la corteccia viene separata dalla pianta senza intaccarne la sopravvivenza e piuttosto rinforzandone il vigore per la produzione di altro sughero. Infine le foreste da sughero del Mediterraneo, sviluppate in un’area di 2,2 milioni di ettari, sono in grado di assorbire più di 14 milioni di tonnellate di C02 ogni anno.


Tutti coloro che vorranno contribuire alla buona riuscita del progetto potranno consegnare i tappi raccolti presso la  sede della Strada del Vino.

Vi aspettiamo dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 15,00  in via Ricasoli 38 ad Arezzo.

Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Cliccando ACCETTA acconsenti al loro impiego. Per maggiori informazioni leggete la nostra Informativa Cookies e Privacy Policy Informativa Cookies e Privacy Policy